La ghigliottina sulla nostra libertà

Siamo davvero liberi? Non dopo "Mani pulite" e la sensazione di vivere in una Democrazia è un Truman Show. Storia del Libro che per oltre vent'anni è stato censurato in Italia dall'antidemocrazia di sistema.


Il libro costa €. 18,00 euro e può essere acquistato on line, finalmente.

E' una descrizione dettagliata, documentata ed equanime dei fatti e delle anomalie giudiziarie dell'operazione "Mani Pulite" da essere ritenuta, per decenni, pericolosamente rivoluzionaria per le coscienze degli italiani

E' stato scritto negli anni '90 e mai pubblicato o distribuito anche in lingua inglese in Italia fino ad oggi in quanto una oscura censura ne ha impedito la traduzione in italiano e la successiva divulgazione. Perchè? Perchè descrive il "colpo di Stato", occorso in Italia negli anni '90 a danno delle forze politiche DC e PSI che avevano vinto le elezioni del 1992.

Ma cosa è il "coup d'etat" ? I colpi di stato del Novecento erano di tipo militare, pensiamo a quelli avvenuti negli stati africani o a Pinochet in Cile ma, dopo il crollo del Muro di Berlino (1989), allorchè si voglia rovesciare un governo legittimo, non sono più necessari gli eserciti. Esistono altre tecniche più moderne che sfruttano le possibilità stesse offerte dalla democrazia. Esempio: un Governo può essere rovesciato 1) con la forza dei giornali, TV e media che manipolano l'opinione dei cittadini creando ripugnanza verso una forza politica 2) con l' inerzia della burocrazia che non da applicazione alle leggi, non firma gli stati di avanzamento lavori di un opera pubblica rilevante oppure blocca le pratiche amministrative delle imprese, etc...fomentando il dissenso 3) attraverso i Magistrati che sono diventati una potente e sodale forza di contestazione dell'azione politica incarnando, agli occhi dell'opinione pubblica, neutralità, oggettività ed eticità. Purtroppo in Italia giocano sporco, come questo saggio e gli ultimi 30 anni, hanno ampiamente dimostrato.

Fatto sta che, i partiti che avevano ricostruito l'Italia dopo il conflitto mondiale, vinto la sfida del terrorismo, battuto il comunismo e resa prospera l'Italia tanto da farla diventare la terza economia dell'Europa negli anni Ottanta, cioè Democrazia Cristiana e Partito socialista in primis furono le vittime del primo colpo di stato post moderno. Nel 1992, infatti, furono non solo espulsi dal potere ma costretti a sciogliersi.

Ad attuare questo golpe furono i Magistrati della Procura di Milano con l'operazione "Mani Pulite" e, dietro a questi guerriglieri, l'ex partito comunista, la nuova finanza "liberalizzata", settori dell'imprenditoria privata legata allo Stato e tecno burocrazia che cercava di integrare l'Italia nell'Europa in un ruolo subalterno.

Con l'adesione a Maastricht, cioè all'Europa franco tedesca, infatti, l'Italia doveva essere ridimensionata. Emerge chiaro, dalla lettura del libro, che dietro alla facciata di Tangentopoli, agivano forze che volevano polverizzare il modello economico italiano e, attraverso le privatizzazioni, impossessarsi di tutti i gioielli industriali. Così è stato: i Magistrati politicizzati, corrotti idealmente, hanno avuto il loro tornaconto distruggendo DC e PSI (oltre a PRI, PLI e PSDI) e le economie mercantili del Nord Europa hanno acquistato a prezzi di saldo le eccellenze produttive italiane del Novecento.

Oltre a questo tragico lascito, i Magistrati di "Mani Pulite" hanno introdotto e lasciato indenni e vigenti una serie di pratiche illegittime nella conduzione delle indagini giudiziarie: la detenzione preventiva finalizzata a produrre nuove accuse, gli avvisi di garanzia fatti passare alla stampa prima che agli interessati, gli atti giudiziari "illegittimi", la sistematica intercettazione dei telefoni, l'uso degli "inquirenti" per terrorizzare, i "sequestri penali" per bloccare le iniziative economiche. Una stagione non finita in Italia che mette a rischio la libertà e il benessere di tutti i cittadini italiani: ieri come oggi.

La lettura di questo saggio offre una corretta riflessione su ciò che accaduto e dovrebbe essere letto, con approccio critico, anche dagli storici italiani per dare la corretta interpretazione degli ultimi 30 anni mettendoci in guardia rispetto a minacce ancora latenti.

Philomena per

Nuova Democrazia Cristiana